fbpx

Quali sono le nuove esigenze dei servizi sanitari?

Negli ultimi anni la transizione digitale dei servizi sanitari ha avuto un’importante spinta energica. La sanità è stata interessata dal consolidamento della telemedicina, lo sviluppo delle reti wireless di quinta generazione (5G), l’intelligenza artificiale (AI), l’apprendimento automatico (ML) e l’Internet of Things (IoT, con tutte le opportunità in termini di miglioramento del servizio. Non è solo l’innovazione tecnologica e digitale ad aver rivoluzionato l’ecosistema sanitario, ma anche la maggior attenzione dei pazienti verso la propria salute che ha richiesto un approccio a loro misura, e dunque personalizzato nel trattamento delle malattie.

Un nuovo approccio a misura di paziente

Il miglioramento dei servizi sanitari, della vita e della sua durata, e la maggior coscienza attenzione ai propri bisogni di salute hanno modificato radicalmente i paradigmi dell’assistenza medica e posto il paziente al centro di sempre più individuali e, quindi, scarsamente standardizzabili. Diagnosi e terapie personalizzato in ogni branca della medicina per pazienti sempre più consapevoli e accurati nello scegliere gli specialisti giusti per la loro condizione clinica.  

Per questi motivi si è andato sempre più progettando percorsi di cura più mirati ai problemi di salute dei pazienti con una forte integrazione tra saperi specialistici fra le diverse branche mediche.

L’innovazione tecnologica

Un sistema di cura personalizzato nel formulare la giusta terapia per il paziente deve tener conto di avanzate risorse tecnologicheche sono necessaria affinché le diagnosi e la terapia possano andare incontro a tutte le esigenze e, allo stesso tempo, ottimizzare i costi dei servizi.

Ecco alcune innovazioni che sono già state messe in atto negli ultimi anni.

Telemedicina

La telemedicina consente ai medici di valutare i propri pazienti a distanza. Ha il grande vantaggio di facilitare una distribuzione più efficiente ed equa delle risorse sanitarie anche in luoghi con carenza di medici, snellisce i tempi e le pratiche di accettazione dei pazienti all’interno delle strutture e collega i pazienti con malattie rare ai centri di cura specialistici.

In campo oftalmologico, gli smartphone collegati alle lampade a fessura consentono di effettuare la biomicroscopica oculare, permettendo agli specialisti di visualizzare l’esame del paziente in tempo reale senza che il paziente sia presente. Le immagini e i dati possono anche essere condivisi velocemente e in tempo reale con altri specialisti.

Telecomunicazioni 5G

Le comunicazioni wireless 5G sono state progettate per creare connessioni di rete su larga scala, godendo una maggiore velocità di trasmissione dei dati attraverso l’uso di onde millimetriche a frequenza più elevata rispetto alle reti esistenti. Di conseguenza sarà possibile ottenere immagini ad alta risoluzione e trasferirle più facilmente, con una migliore qualità dei videoconsulti anche in campo oftalmologico. L’esperienza immersiva promessa dal 5G potrà essere utilizzata anche per migliorare l’apprendimento, ad esempio per le tecniche di chirurgia.

Internet of Things

L’Internet of Things è la rete di interconnessione tra dispositivi e macchine, che negli ultimi anni hanno avuto un notevole impatto sui servizi sanitari, con un grande risparmio di tempistiche e risorse. Ad esempio, potranno crearsi cartelle cliniche integrate con visite effettuate in diversi ospedali e/o strutture, in modo che gli operatori abbiano una panoramica precisa del paziente. Una tale automazione è in grado di ridurre gli errori sanitari.

Intelligenza Artificiale

L’ Intelligenza Artificiale e il Machine Learning ha permesso di realizzare sistemi informatici che migliorano le performance diagnostiche in base ai dati che acquisiscono nel tempo. Nella pratica medica, ML è efficace in specialità incentrate sulle immagini, dalle quali è in grado di identificare diverse patologie.

L’ oftalmologia utilizza le applicazioni del ML per la fotografia digitale del fondo oculare e per lo screening e la diagnosi automatizzata di malattie comuni che mettono a rischio la vista, tra cui retinopatia diabetica, glaucoma, degenerazione maculare legata all’età e retinopatia del prematuro.

Tec Med ha un occhio sempre aperto sulle evoluzioni dei servizi sanitari e le esigenze delle strutture italiane. Per questo ha investito nella ricerca di soluzioni innovative e moderne per affiancare i professionisti dell’oftalmologia nell’esercizio delle proprie competenze fornendo risorse e strumenti all’avanguardia.

Potrebbe interessarti

Richiedi informazioni sui prodotti Tec Med®

Compila il form, scegli il prodotto o i prodotti che ti interessano ed invia la tua richiesta. 

Uno dei nostri esperti nella tua area ti contatterà al più presto!

Richiedi informazioni sui prodotti Tec Med®

Compila il form, scegli il prodotto o i prodotti che ti interessano ed invia la tua richiesta. 

Uno dei nostri esperti nella tua area ti contatterà al più presto!