fbpx

Acuità visiva: cos’è e perché la lente EDoF è la scelta migliore per aumentarla?

L’acuità visiva è la capacità di saper distinguere due oggetti come separati, e consente di comprendere se vi siano o mento difetti visivi o patologie oculari in grado di disturbare alcuni aspetti della visione. Questo parametro può essere corretto grazie all’impianto di lenti intraoculari monofocali e multifocali, ma non sempre con risultati soddisfacenti: spesso, con le lenti standard, si sviluppano altri disturbi e non si riduce la dipendenza dagli occhiali.

Le lenti EDoF, invece, forniscono un’ottima adattabilità a diverse distanze e risolvono molti dei problemi che presentano altri dispositivi. Quali? Leggi l’articolo per scoprirlo!

Cos’è l’acuità visiva?

L’acuità visiva è il parametro che misura il livello di definizione dell’immagine, ossia la capacità che ha il nostro apparato visivo di distinguere due punti vicini come separati secondo un angolo minimo di un sessantesimo di grado; più si percepiscono distinti, maggiore sarà l’acuità visiva. L’acuità visiva considerata normale è di 10/10 (Monoyer), 20/20 (Snellen), 1.0 (Decimale) o 0.0 (logMAR).

Viene misurata mediante gli ottotipi, ossia lettere e/o simboli con grandezza progressivamente decrescente, e dev’essere valutata sia con sia senza la presenza di eventuali lenti correttive.

Esistono differenti tipologie di acuità visiva:

  • Di visibilità o minimo visibile: capacità di vedere l’oggetto più piccolo sullo sfondo su cui si trova;
  • Di risoluzione o minimo separabile: capacità di distinguere due oggetti separati vicini fra loro;
  • Di allineamento: capacità di cogliere la verticalità di una linea;
  • Di ricognizione: capacità di distinguere lettere e simboli o riconoscere un oggetto da pochi segni.

Da cosa dipende l’acuità visiva?

La BCVA (Best Corrected Visual Acuity), cioè la massima acuità visiva corretta che l’occhio può esprimere, dipende da alcuni fattori:

  • Grado di trasparenza di cornea, cristallino, corpo vitreo e le possibili aberrazioni ottiche a cui sono soggette;
  • Corretto funzionamento della retina;
  • Regolarità delle parti anatomiche dell’occhio;
  • Corretto sviluppo della funzione della corteccia cerebrale deputata alla visione.

Misurare l’acuità visiva è una pratica che si rivela fondamentale per capire se via sia la presenza di:

  • Difetti e ametropie:miopia, presbiopia, astigmatismo e ipermetropia;
  • Patologie oculari: cataratta, maculopatie, glaucoma, ecc.

Perché le lenti intraoculari EDoF garantiscono la migliore acuità visiva?

Per migliorare l’acuità visiva in maniera definitiva, ad oggi le alternative sono rappresentate dall’impianto di lenti intraoculari. Sul mercato sono disponibili lenti intraoculari monofocali o multifocali.

Le lenti intraoculari monofocali classiche possono far percepire in misura minore la profondità di visione e non forniscono un’acuità visiva ottimale a distanze intermedie.

D’altra parte, le IOL multifocali si adattano maggiormente a una più variegata gamma visiva, ma possono aumentare la sensibilità al contrasto e presupporre comunque la presenza di abbagliamenti o aloni, soprattutto durante le ore di buio.

Vi è poi una terza alternativa, nata da un design innovativo: la lente intraoculare EDoF (Extended Depth of Focus), ossia “a profondità di fuoco”, che utilizza la maggior parte della luce per creare un punto focale sulla retina per le distanze intermedie, e la restante per creare un campo di fuoco per lontano.

L’American Academy of Ophthalmology ha individuato le principali caratteristiche necessarie per definire una lente “a profondità di fuoco”; fra queste, un’acuità visiva nelle lunghe distanze con un grado significativamente alto di BCDVA, paragonabile a quella di una IOL monofocale ed un’acuità visiva a 66 cm con la migliore correzione per lontano di almeno 8/10 nella metà dei casi di impiantamento.

Per via di questi risultati, la tecnologia EDoF è stata pensata per colmare i difetti delle lenti monofocali e multifocali standard, traendone però i vantaggi: fornire una migliore acuità visiva a distanze intermedie, diminuire disturbi visivi quali l’abbagliamenti gli aloni, e garantire una migliore sensibilità al contrasto.

Essendo una lente adatta ad una grande varietà di paziente, ha conseguito un altissimo livello di adattabilità e soddisfazione in chi le ha scelte, aiutandole a diminuire la dipendenza dagli occhiali. Per moltissime attività quotidiane: guidare, leggere usare un pc o uno smartphone.

Scopri gli straordinari risultati delle IOL EDof richiedendo il materiale informativo!

Potrebbe interessarti

Richiedi informazioni sui prodotti Tec Med®

Compila il form, scegli il prodotto o i prodotti che ti interessano ed invia la tua richiesta. 

Uno dei nostri esperti nella tua area ti contatterà al più presto!

Richiedi informazioni sui prodotti Tec Med®

Compila il form, scegli il prodotto o i prodotti che ti interessano ed invia la tua richiesta. 

Uno dei nostri esperti nella tua area ti contatterà al più presto!